CHE COS’E’ LA RRI?
Scopri cosa significa la RRI
La RRI in due parole
Ricerca e Innovazione Responsabile significa:
  • Coinvolgere la società nella scienza e nell’innovazione ‘molto a monte’ nel processo di R&I in modo da allineare i risultati coi valori della società.
  • Una vasta gamma di aspetti diversi della relazione tra R&I e società: coinvolgimento dei pubblici, questione di genere, educazione scientifica, etica, e governance della scienza.
  • Una questione trasversale in Horizon 2020, il programma quadro per la Ricerca e Innovazione 2014-2020.
RRI. Verso una scienza aperta e un Sistema di innovazione che risponde alle principali sfide sociali
Perchè la RRI?

Scienza e tecnologia sono forze che naturalmente generano cambiamenti che hanno garantito agli uomini la capacità di alterare gli ecosistemi, il clima del pianeta Terra, cosi come i mattoni che sono alla base della vita in se stessa, e molto probabilmente continueranno a fare cosi.

Detto questo, bisogna riconoscere che, in parallelo con l’impatto positivo a livello del welfare e del benessere, esistono delle circostanze nelle quali la scienza e l’innovazione possono essere considerate come fonti di nuovi rischi e dilemmi etici, o risultino inadeguate a risolvere i problemi che erano destinate a risolvere e magari finiscano per generare controversie.

Durante la scorsa decade sono stati fatti diversi tentativi per cercare di ridurre la distanza tra scienza e società. Questi hanno portato alla definizione di un nuovo approccio che è stato chiamato Ricerca e Innovazione Responsabile. La RRI cerca di far emergere apertamente questioni associate alla ricerca e innovazione, in modo da anticiparne le conseguenze e coinvolgere la società nella discussione di come scienza e tecnologia possono aiutare a creare il tipo di società e pianeta che vogliamo per le generazioni future.

 
Alcune preoccupazioni comuni

Parlare di RRI significa che la R&I che è stata fatta fino ad oggi è da considerarsi irresponsabile? Assolutamente no. Molte delle pratiche correnti in ambito di R&I prestano attenzione ad alcuni aspetti propri della RRI. Nonostante questo è anche vero che sono ad oggi esistono margini di miglioramento, soprattutto quando parliamo di RRI in maniera olistica.

Che cosa succede quando Andiamo a considerare la ricerca di ‘base’ o ‘fondamentale’? La RRI sfida i ricercatori che si occupano di ricerca di base a creare dei ponti tra scienza e società. Soltanto quando questo avviene noi, come comunità R&I saremo in grado di portare la scienza nella democrazia, e la democrazia nella scienza.

Ricevi ulteriori delucidazioni dai nostri esperti
Che cos’è la Ricerca e Innovazione Responsabile?
Ricerca e Innovazione Responsabile.
Perchè e quando si fa la RRI?

RRI implica il coinvolgimento di tutti gli attori nel processo di ricerca e innovazione (dai ricercatori individuali e innovatori alle istituzioni e i governi) attraverso un processo inclusivo, metodologie partecipative in tutti gli step della ricerca e in tutti i livelli della governance della R&I (dall’agenda setting, al design, implementazione e valutazione)

Questo approccio aiuterà la R&I ad affrontare le più importanti sfide sociali – come le così dette sette Grandi Sfide formulate dalla EC – allineandosi ai valori, bisogni e aspettative del grande pubblico. Questo non è soltanto eticamente e socialmente  utile, ma permette di produrre una scienza migliore rendendo le agende della ricerca più variegate in modo da tenere in maggiore considerazione le complessità del mondo reale.

Risultati
Adottare i principi RRI significa mirare a voler realizzare i seguenti risultati:
RISULTAT EDUCATIVI

Pubblici coinvolti

Attori responsabili

Istituzioni responsabili

La RRI, tramite il proprio sistema di R&I, porta alla definizione di attori che sono responsabili (ricercatori, policymaker, innovatori, educatori e società civile). Le organizzazioni e le strutture in senso lato dovrebbero creare le opportunità e anche supportare gli attori nel loro percorso per diventare responsabili, assicurandosi che la RRI diventi – e rimanga- una realtà solida anche nel tempo.
R&I risultati

Eticamente accettabili

Sostenibili

Socialmente desiderabili

 

Le pratiche RRI puntano alla realizzazione di risultati eticamente accettabili, sostenibili, e socialmente desiderabili. Le soluzioni di trovano aprendo la conoscenza tramite processi di continua deliberazione che sono fatti per favorire l’inclusione delle voci di tutti gli attori e voci che sono parte della R&I e che portano ad applicazioni della scienza che sono rilevanti per la società.
SOLUZIONI ALLE GRANDI SFIDE SOCIALI
Le sette grandi sfide
La nostra società si trova ad affrontare una molteplicità di sfide, che la Commissione Europea ha raggruppato in sette ‘Grandi Sfide’. Queste rappresentano uno dei maggiori pilastri del programma Horizon 2020. In modo da supportare le politiche Europee, la Commissione richiede che la R&I si impegni per contribuire a trovare soluzioni per queste Grandi Sfide
Le dimensioni del processo

Raggiungere questi risultati praticando una ricerca e innovazione che sia responsabile richiede che i processi siano:

Diversi & inclusivi:  includere fin dall’inizio un ampio range di attori e pubblici nella pratica della R&I, nelle attività di deliberazione, e nella fase di in cui vengono prese le decisioni in modo da favorire la produzione di conoscenza che sia qualitativamente migliore e più utile. Questo rafforza la democrazia e amplia le possibili fonti di competenza, le discipline e prospettive integrate e interpellate.
Anticipazione e riflessività: avere una visione dei possibili impatti e riflettere sui presupposti, valori e obiettivi della R&I in modo da comprendere meglio in che modo/i la R&I contribuiscono a dare forma al futuro. Questo approccio favorisce la generazione di intuizioni preziose e aumenta la nostra capacità di agire su quello che sappiamo
Aperto & trasparente: comunicare risultati, implicazioni e conclusioni in modo bilanciato e sensato cosi da garantire il dialogo e lo scrutinio pubblico. Questo a beneficio della visibilità e comprensione della R&I.
Sensibile & adattativa al cambiamento: essere in grado di modificare modi di pensare e comportamenti che sovrastano le strutture organizzative, in risposta dei cambiamenti delle circostanze, conoscenza e prospettive.
Le sei policy agenda che costituiscono l’impalcatura della RRI

La commissione europea ha fornito un orientamento normative concreto nella forma di sei policy agenda chiave che la RRI dovrebbe seguire.

Etica
si concentra su(1) integrità della ricerca: evitare di portare a termine ricerche inaccettabili per la loro teoria e pratica; (2) scienza e società garantire l’accettabilità etica degli sviluppi scientifici e tecnologici.
Questione di genere
riguarda la promozione di team che siano bilanciati in termini di uomini e donne, garantire la presenza di uomini e donne nelle decisioni politiche, e la considerazione della dimensione di genere in qualsiasi attività di R&I al fine di migliorare la qualità e rilevanza sociale dei risultati.
Governance
i cambiamenti che portano a accettabili e desiderabili devono (1) potersi adattare a cambiamenti imprevedibili della R&I anche quando questi dovessero essere imprevedibili (governance de facto); (2) essere sufficientemente conosciuto da allinearsi con le pratiche di R&I esistenti; (3) condividere la responsabilità e le conseguenze delle proprie azioni; e (4) infine produrre gli strumenti di governance che sono necessari per promuovere questa idea di responsabilità condivisa.
Open Access
rispondere alle problematiche legate al tema dell’accesso e della proprietà delle informazioni scientifiche. L’accesso libero e sollecito alle informazioni scientifiche ha la potenzialità di migliorare la qualità delle ricerche scientifiche e facilitare il progresso rapido delle innovazioni, le collobarazioni costruttive tra pari e lo svilupppo di un dialogo produttivo con la società civile.
Coinvolgimento dei pubblici
promuovere I processi di ricerca e innovazione che si caratterizzano per essere collaborative e aperte alla partecipazione di più attori diversi tra loro, in modo da allineare i risultati della R&I a risultati, valori, aspettative e bisogni della società.
Educazione Scientifica
focuses on (1) enhancing the current education process to better equip citizens with the necessary knowledge and skills so they can participate in R&I debates; and (2) increasing the number of researchers (promote scientific vocations).
Riassumendo

La ricerca e innovazione possono essere definite ‘responsabili’ solo nel caso (1) sono destinate a risultati specifici, (2) vengono rispettati alcune dimensioni specifiche, e (3) vengono messe in pratica una serie di policy agenda.

In breve:

  • L’obiettivo della RRI è quello di creare una società in cui le pratiche di ricerca e innovazione mirano alla generazione di risultati che siano sostenibili, accettabili da un punto di vista etico e socialmente desiderabili; e

  • La RRI riesce a ottenere questo condividendo la responsabilità del futuro che si va costruendo con tutti gli attori che sono implicati e in qualche modo subiscono gli effetti della R&I

Volete sapere di più del concetto?
Here we compile some of the definitions for RRI that can be found in current literature, and in which RRI Tools is basing its working definition. Although it is very far from being a comprehensive bibliography, participants can find here some food for thought and some common ground on which to start. Take into account that the emerging nature of RRI and its broadness possibly means that no ‘one-size-fits-all' definition will be possible, and that processes of negotiation are still taking place, both in the realm of policy and in the domain of science.
2011
A reflection workshop on RRI was held in May 2011 at DG Research in Brussels, attended by a number of experts drawn from academia and policy. Its report , by Hilary Sutcliffe, explains that the concept of RRI includes the following:
  • the focus of research and innovation to achieve a social benefit and the involvement of all stakeholders in society;
  • prioritising social, ethical and environmental impacts and opportunities;
  • anticipating and managing risks to adapt quickly to changing circumstances.
  • openness and transparency becoming an integral component of the research and innovation process.
2012
Richard Owen and Jack Stilgoe, in the 2012 paper "Responsible research and innovation: From science in society to science for society, with society", describe RRI as
  • challenge to ask ourselves "what kind of future we want innovation to bring into the world";
  • an emphasis on science for society, focusing on research and innovation targeted at the major challenges and the ‘right impacts', underpinned by a deliberative democracy;
  • an emphasis on science with society, in which deliberation and reflection are coupled with action, which focuses on institutionalised responsiveness;
  • the framing of responsibility in the context of research and innovation as collective activities with uncertain and unpredictable consequences, "challenging scientists, innovators, business partners, research funders and policy-makers to reflect on their own roles and responsibilities".
Based on previous studies, the European Commission disseminates another definition, where Responsible Research and Innovation
  • means that societal actors work together during the whole research and innovation process in order to better align both the process and its outcomes, with the values, needs and expectations of European society;
  • is an ambitious challenge for the creation of a Research and Innovation policy driven by the needs of society and engaging all societal actors via inclusive, participatory approaches; 
  • is framed by six key issues: engagement, gender equality, science education, open access, ethics, and governance.
2013
René von Schomberg, in "A vision of responsible innovation", puts forward the following working definition:

"Responsible Research and Innovation is
  • a transparent, interactive process
  • by which societal actors and innovators become mutually responsive to each other
  • with a view to the ethical acceptability, sustainability, and societal desirability of the innovation process and its marketable products 
  • in order to allow a proper embedding of scientific and technological advances in our society."
In addition, Stilgoe, Owen and Macnaghten, in "Developing a framework for responsible innovation", describe four dimensions of RRI:
  • anticipation in governance
  • inclusion of new voices
  • responsiveness in the innovation systems
2014
In 2014, RRI Tools was set up. The first objectives of the project are to:
  • gather all relevant knowledge about RRI,
  • establish a common, working definition for it
  • test it in an iterative process with the wide range of stakeholders that will be involved in the project
  • share it with the growing RRI Community of Practice
Further reading
Fostering RRI: the RRI Toolkit
In the RRI Toolkit you can find a wealth of resources to assist you in developing your understanding of, and capacity to, implement RRI:
Tools
Use manuals, guidelines, and how-tos to implement RRI.
Inspiring Practices
Find inspiration in RRI success stories across Europe.
Library
Learn on RRI from articles, reports, cross-analyses, and more.
Projects
Know what other projects have developed and find potential partners.
How Tos
Get concrete examples on how to put RRI into practice in different contexts.
Self-Reflection Tool
Reflect on how RRI is your own professional practice.
Training Materials
Organise trainings on RRI using showcases and presentations.
Communication Materials
Spread the word on RRI with videos and presentations.